Foligno, Spello e Spoleto: cosa vedere

Visite Guidate: FOLIGNO, SPELLO e SPOLETO – G.A.I.A. Guide Turistiche

FOLIGNO, SPELLO e SPOLETO: Cosa Vedere

Visite Guidate: FOLIGNO, SPELLO e SPOLETO – G.A.I.A. Guide Turistiche

FOLIGNO, SPELLO e SPOLETO: Cosa Vedere

Foligno, Spello e Spoleto Cosa vedere? In tour nei borghi umbri

“La vallata umbra si stendeva a perdita d’occhio eppure limpidissima fino alla radice del cielo. Era come stare in cima ad una torre, lo spazio si avvolge come un gorgo”
Cesare Brandi

“Quando ci si arriva vicino a Spoleto, il paese cambia completamente: si vedono terre ricche, coltivate, popolate; montagne e colline fertili; soprattutto molti ulivi”
Montesquieu (Viaggio in Italia)

Cosa vedere a Foligno, Spello e Spoleto? Intanto la valle spoletina vanta un paesaggio splendido. La Via Flaminia scorre tra gli uliveti di Spello e Spoleto, offrendo scorci bucolici già descritti da Virgilio, a cui fece eco secoli dopo il poeta inglese Lord Byron.

A Spello i secoli convivono fianco a fianco negli edifici cittadini conservati nella loro originaria bellezza dall’antichità al Medioevo. I monumenti di epoca romana, la imponente Porta Consolare, la bellissima Porta Venere e le mura cittadine, si intervallano ai capolavori dell’arte rinascimentale, come il famoso ciclo ad affresco dipinto da Pinturicchio nella Cappella Baglioni di Santa Maria Maggiore.

A breve distanza si trova Foligno, città che per la sua centralità corona la Valle Umbra. Sede della famosa signoria dei Trinci, Foligno fu tra Tre e Quattrocento una delle più floride città d’arte della regione. Qui lavorarono i grandi nomi del Gotico Internazionale, come Gentile da Fabriano e Ottaviano Nelli, le cui opere si conservano ancora all’interno di Palazzo Trinci.

 

Foligno

Piazza della Repubblica

Foligno

Cattedrale di San Feliciano

Spello

Porta di Venere e Torri di Properzio

Spello

Chiesa di Santa Maria Maggiore

Spoleto

Rocca Albornoziana

Spoleto

Mura e Torre

Foligno

Piazza della Repubblica

Foligno

Cattedrale di San Feliciano

Spello

Porta di Venere e Torri di Properzio

Spello

Chiesa di Santa Maria Maggiore

Spoleto

Rocca Albornoziana

Spoleto

Mura e Torre

Spoleto affascina il visitatore per il Ponte delle Torri, opera di ingegneria idraulica tra le più importanti del ‘300, e per la Cattedrale, capolavoro di architettura romanica che conserva al suo interno gli affreschi del pittore fiorentino Fra Filippo Lippi.
Per godere appieno delle bellezze di Spoleto, si consiglia di visitarla con calma, scoprendo poco a poco le vie, le piazze e gli edifici storici che ne fanno uno dei centri storici più interessanti della regione.
Per questo motivo, Gian Carlo Menotti se ne innamorò più di 60 anni fa e la scelse come palcoscenico del Festival dei Due Mondi.
Non lontano da Spoleto, nella Valnerina, si trova anche l’Abbazia di San Pietro in Valle, con rare testimonianze d’epoca longobarda.

Considerando le ricchezze enogastronomiche della zona, si potrebbe abbinare una visita di queste città alla scoperta di un frantoio, per immergersi negli oliveti e poter partecipare a degustazioni del nostro “oro verde”.

Prenota una Visita con Noi!

CONTATTACI